INDIA

La terra dei Maharaja

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
Quando Partire
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Recensioni
Nessuna recensione.
LASCIA LA TUA RECENSIONE
DESCRIZIONE

L’india è una vasta nazione dell’Asia Meridionale estendendosi dalle cime dell’Himalaya sino alla costa dell’Oceano Indiano, caratterizzata da una storia che risale a 5000 anni fa. Pensare all'India vuol dire immaginare millenni di storia, di arte e di cultura. Un viaggio in questa terra vi catapulterà in un'altra dimensione e vi farà distogliere gli occhi e i pensieri dalla realtà, immergendovi in un mondo così diverso ed eterogeneo. Un mondo ricco di spiritualità e fascino ancestrale, ma anche di forti e dolorose contraddizioni. Al profumo di fragranze speziate e colorati abiti in seta si accostano il caos e la povertà di strade decadenti, dove il turismo non arriva ma la vita quotidiana dell'India sì. Per quanto riguarda il territorio, questa terra vi stupirà per le sue infinite bellezze naturalistiche: le alte vette dell’Himalaya, le lunghissime spiaggie di Goa e della costa a sud, gli atolli corallini e la regione del Kerala, i fiumi, i villaggi, le foreste tropicali, ed il deserto del Rajasthan. È una terra molto ospitale e vi sorprenderanno i numerosi monumenti sacri che costellano le città, i villaggi e gli immensi paesaggi. Simbolo dell’India è il Taj Mahal, considerata una delle sette meraviglie del mondo. Il Taj Mahal significa “Palazzo della Corona”, ed è considerato uno degli edifici più belli e affascinanti dell’India, un inno all’amore che si trova sulle rive del fiume Yamuna, ad Agra, nell’India Settentrionale.

Suggerimenti /Consigli Tedi: Molteplici gli itinerari che l’India può offrire, considerata la vastità del paese ed il budget a vostra disposizione. Dal tour lungo le rive del Gange, attraversando le principali città del Nord come Jaipur, Varanasi, ed Agra raggiungendo l’affascinante Taj Mahal; o un tour alla scoperta della terra dei Maharaja, nella regione del Rajasthan o il cosidetto "Stato dei Re", caratterizzata da fortezze inespugnabili e maestose “havelis” (antiche dimore dei mercanti Marwari nell’India del Nord) in un tripudio di musica, danza e colori.

Se invece siete alla ricerca di meditazione, massaggi e relax allora la regione del Kerala è quella che fa per voi. Questa regione è caratteristica per i suoi verdissimi campi da tè, le palme, la riserva di animali di Periyar, i canali con le case galleggianti chiamate backwaters e le infinite spiagge. Tuttavia questa parte dell’India, significa un altro volto della stessa. È l’India ricca, quella piena di vegetazione, dove la gente sembra non pregare più nonostante le numerose chiese e dove i turisti preferiscono rilassarsi sulle sue spiagge assolate ed assaporare il benessere dei suoi trattamenti ayurvedici.

Il Gange è considerato il fiume più sacro e venerato d’India. Secondo un’antica leggenda era un fiume celeste che scorreva nel mondo degli Dei, oggigiorno le sue acque sono inquinate soprattutto a valle in quanto si riversano gli scarichi di alcune città oltre che ai resti di numerosi cadaveri che secondo le antiche tradizioni vengono prima bruciati e poi gettati nelle sue acque, cerimonia accompagnata da mantra e canti dei parenti che invocano la reincarnazione del proprio caro.
Lungo le sue rive si incontra la storica città di Jaipur, anche soprannominata la “città rosa”, capitale dello stato del Rajasthan in India. Questa città unica nel suo genere vi stupirà per i suoi colori dalla torba al confetto che caratterizzano le sue case costruite appunto in arenaria rosa e per le sue strade strette piene di vita. Con la sua ricchezza di monumenti intrisi della gloria della grandezza dei sovrani Rajput, Jaipur offre a chiunque un viaggio spettacolare nel suo passato ricco di storia. Siamo certi che un viaggio in questo luogo sarà davvero memorabile. Si tratta della prima città pianificata indiana. Il re infatti si interessò personalmente alla costruzione della stessa, rendendola una città sicura e costruendo per questo motivo enormi mura di fortificazione con sette forti cancelli. Oltre a passaggiare per le strade della città consigliamo la visita al Jantar Mantar, un’attrazione turistica tra le più importanti della città, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, monumento all’interno del quale troverete una collezione unica ed impressionante di strumenti astronomici basati sui principi di progettazione astronomica dei testi indù di astrologia e scienza moderna. Inoltre altra attrazione assolutamente da non perdere è l'Hawa Mahal, ossia un capolavoro di architettura caratterizzato da 900 Jharokas o piccole finestre e costruito in arenaria rossa e rosa, studiato appositamente per ventilare al meglio il palazzo durante le terribili estate calde.

Imperdibile anche la visita ad una delle città più antiche al mondo, Varanasi, considerata dagli Hindu la più santa, meta ideale per coloro che vogliono conoscere il lato antico e spirituale dell’India. La città è ricchissima di cultura, nei suoi ashram ovvero luoghi di preghiera e meditazione, vissero filosofi, poeti, teologi, e la sua spiritualità è legata al fiume sacro. Varanasi viene anche definita la città dei morti, in quanto è considerata il luogo ideale dove morire perché qui si assicura l’immediata ascesa verso il paradiso di Shiva. Ogni giorno, alle prime luci dell’alba, lungo le sponde del fiume, numerosi devoti vestiti con abiti coloratissimi si raccolgono per fare dei bagni rituali nell’acqua, praticare esercizi di yoga e pregare al tramonto sulle Ghats ovvero scalinate che rappresentano il cuore della città. I bramini (sacerdoti indiani) iniziano a bruciare gli incensi, suonare le campane e recitare i mantra in onore della dea Ganga, tutto questo vi sembrerà surreale e vi sembrerà di respirare un’atmosfera magica che difficilmente troverete in altri luoghi, il vostro cuore resterà intrappolato in un mondo fatto di magia e misticismo.

Giunti ad Agra, è ovviamente imperdibile la visita al maestoso mausoleo Taj Mahal, settima meraviglia del mondo e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Questo sito è semplicemente incredibile, nonché la sua leggenda d’amore. Fu costruito dall’imperatore Shah Jahan in onore della sua seconda moglie Mumtaz Mahal morta dopo aver dato alla luce il loro quattordicesimo figlio. Ci vollero circa 20 mila operai per la sua realizzazione, ed ancora oggi le sue pareti di marmo luccicano e brillano dopo innumerevoli anni, è infatti vietato toccare il pavimento con la suola delle scarpe. L’ora migliore per visitarlo è al tramonto, le sfumature di colore che si creano vi lasceranno un ricordo straordinario di questo capolavoro dai mille stili, mescolando la cultura araba, indiana, persiana e turca.

Nei tour classici non si può escludere la capitale Delhi, città che rappresenta la fusione tra la Città Vecchia e la Nuova Delhi. La differenza tra le due città la notiamo nelle loro architetture che delineano i confini delle due città, anche se ormai la capitale indiana ha saputo amalgamarsi ed unirsi fino a risultare un'unica metropoli, ricca di luoghi di interesse, attrazioni turistiche e monumenti. Assolutamente da visitare l’imponente struttura in marmo rosso Jama Masjid che rispecchia le tradizioni architettoniche arabe. Caratterizzata da sfavillanti minareti alti oltre 40 metri e dalle tradizionali cupole, al suo interno si respira un'atmosfera unica e sacra. Da includere nel vostro tour anche il Lal Qila, l’imperdibile Tempio del Loto, una casa di culto con una struttura architettonica in dolomite, sabbia e marmo che lascia chiunque a bocca aperta; il Rashtrapati Bhavan, il palazzo presidenziale più grande del mondo che collega l'India Gate allo stesso Palazzo Presidenziale. Questo monumento si ispira al famosissimo Arco di Trionfo di Parigi e all’arco di Tito di Roma. Il Qutab Minar, il minareto più alto del mondo dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, costruito interamente in mattoni con un’altezza di 72 metri. Il Forte Vecchio, uno dei più antichi siti storici della città, unico nella sua architettura dallo stile Moghul-Indu-Afgana. Multietnico e caotico, il Mercato di Chandni Chowk, luogo suggestico per i suoi profumi, per il viavai di gente, risciò, dromedari e tanto altro ancora. In questa città scoprirete il glorioso passato dell’India e vi immergerete nella sua cultura ed entrerete nei famosi palazzi dei Maharaja.

Interessante anche la regione del Tamil Nadu a Sud, che offre templi maestosi e bellissimi completamente differenti da quelli a Nord. Qui si respira un’immensa spiritualità, di una religione millenaria e soprattutto nei suoi templi si entra scalzi ed in silenzio per ascoltare i riti dei sacerdoti indiani.

Non possiamo non menzionare la città di Rishikesh, centro per lo yoga e punto di partenza per le escursioni sull’Himalaya. Questa città è anche famosa per aver ospitato i Beatles per un breve periodo, i quali vennero qui per trovare un po' di spiritualità orientale, benessere fisico e mentale attraverso lo yoga e la meditazione.

DETTAGLI

Informazioni generali:
Valuta: Rupia Indiana
fuso orario: + h 5,30
ore di volo: circa 8 ore dall'Italia
clima: in gran parte del paese è presente un clima tropicale e dominato dai monsoni che determinano una stagione secca e una piovosa. Le piogge possono essere intense a seconda delle zone, anche se in genere il periodo più piovoso è da luglio a settembre, a differenza del sud-est dove dura fino a fine anno. Il periodo più caldo comunque è quello che va da aprile a giugno, prima dell’arrivo del monsone. L’inverno va da dicembre a febbraio. Sulle montagne del Kashmir il monsone non arriva proprio, mentre lungo le coste fa caldo tutto l’anno, in modo particolare nel centro-sud, dove il caldo è temperato dalle brezze.
documenti: Passaporto, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo. Necessario anche il visto d’ingresso.

Dove soggiornare: L’India offre un’ampissima varietà di strutture ricettive, che coprono le esigenze di tutti i viaggiatori. È infatti possibile trovare sia gli ostelli economici a poche centinaia di rupie, sia alberghi principeschi da mille e una notte anche da migliaia di euro a notte, per chi vuol vivere l’esperienza dei Maharaja o per i viaggiatori che vogliono regalarsi un’esperienza unica nel suo genere.
Al Sud, sono sempre più diffusi gli EcoLodges così come i Resort, dove rilassarsi con un tipico massaggio ayurvedico, al suono delle onde del mare. Anche qui è comunque possibile trovare alloggi adatti a tutte le tasche, fino agli economici hunts sulle spiagge che vengono montati e smontati ogni anno.
Nel mezzo, sta crescendo il concetto delle “guesthouse”, accompagnate dai vari B&B oppure “homestay” che oltre al confort di una struttura ricettiva di livello medio, offrono la possibilità di entrare a contatto diretto con la cultura indiana.

Vuoi maggiori informazioni su "INDIA"?

CONTATTACI

Desideri più informazioni su questa offerta?

Compila questo modulo specificando i tuoi dati e aggiungendo un messaggio che spieghi le tue esigenze. Il nostro team ti contatterà al più presto.

I campi contraddistinti con l’asterisco (*) sono obbligatori.

Autorizzo al trattamento dei dati trasmessi ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento 679/2016. Per maggiori informazioni, consultare la pagina Privacy Policy.